Franchising bambino: ecco come Primigi mi ha convinto

0

Dal 2007, con la nascita dei primi negozi di franchising bambino Primigi Store, le famiglie italiane hanno un punto di riferimento in più per vestire i loro figli. Il nuovo format oltre alle calzature, cavallo di battaglia dell’azienda, ha aperto anche all’abbigliamento e agli accessori passando alla cura del total look. I Primigi Store infatti rappresentano oggi l’unico “format” in grado di offrire una vasta e completa gamma di prodotti che consente di vestire, “dalla testa ai piedi”, i bambini da 0 a 14 anni. Primigi è proprio un “affare di famiglia” come afferma in questa intervista Bartolomeo Torino che, con la moglie e le due figlie, gestisce tre Primigi Store: due a Roma, presso il Centro Commerciale “I Granai”, in Via Mario Rigamonti, e presso il Centro Commerciale “Bufalotta” in Via Niccodemi, e un altro a Monterotondo in Via Bruno Buozzi.

Ci racconta brevemente la sua storia professionale?
“Sono arrivato al mondo del commercio solo dal 2000. Prima facevo l’autista e lavoravo con i trasporti UPS, non porta a porta ma presso l’aeroporto di Ciampino. Proprio con UPS ho iniziato a intraprendere il franchising con un punto vendita Mail Boxes Etc. che è diventato la mia attività primaria. L’ho fatto per otto anni, poi ho cambiato franchising e ho aperto un A.S. Roma Store. Mia moglie aveva un negozio di scarpe per bambini multibrand e a un certo punto ci siamo resi conto che stava diventando difficile gestire tutti i fornitori. Inoltre il brand che si vendeva di più era Primigi quindi abbiamo preso la decisione di concentrarci solo su quello aggiungendo anche l’abbigliamento. Così nel 2014 abbiamo aperto il primo franchising bambino Primigi Store, a luglio del 2015 abbiamo aperto il secondo e da settembre abbiamo trasformato in Primigi Store anche il negozio di Monterotondo dal momento che ci siamo trovati benissimo con i primi due”.

Com’è andato il processo di affiliazione?
“Dal 2006 conoscevamo il rappresentante della Primigi che ormai era diventato un amico di famiglia. È stato lui a proporci l’affiliazione e l’apertura del Primigi Store. Ci siamo informati, abbiamo conosciuto la proprietà di Primigi e devo dire che è proprio come una famiglia, una cosa rara che non ho riscontrato nelle mie altre esperienze. Ci siamo incontrati circa tre volte ed abbiamo preparato il contratto. Noi avevamo già il negozio ma naturalmente l’abbiamo completamente ristrutturato, sempre con il loro aiuto. L’azienda si è occupata totalmente del progetto e lo ha realizzato dall’A alla Z , dalla progettazione alla consegna, anche se lo abbiamo visto assieme passo dopo passo. La gestione è molto semplice visto che non abbiamo problemi di magazzino anche grazie alla formula del conto vendita che di questi tempi è molto importante. Col negozio multibrand questo non era possibile e la cosa ci creava tanti problemi in termini di invenduto che dovevamo liquidare sottocosto. Per quanto riguarda la gestione del negozio noi naturalmente eravamo espertissimi per quanto riguardava la vendita delle scarpe che è sempre il nostro pezzo forte, e meno per la vendita dell’abbigliamento. Grazie alla formazione presso l’azienda abbiamo colmato subito anche questa lacuna”.

È necessario avere esperienza nel settore?
“L’esperienza non è necessaria, basta seguire l’Azienda e si viene già messi in grado di cominciare. Il personale Primigi segue costantemente gli affiliati alla rete di franchising bambino. Dal momento in cui arriva la merce, gli addetti passano tre giorni in negozio e seguono tutta la fase di allestimento, dalle vetrine all’esposizione della merce. L’azienda ci manda via e-mail il layout da fare settimanalmente e comunque viene sempre qualcuno a supervisionare. Non ci lasciano mai abbandonati a noi stessi. Ci tengono moltissimo che tutto sia perfetto e sono attentissimi ai dettagli. Per quanto riguarda l’abbigliamento siamo andati una settimana in un altro negozio dove abbiamo avuto la necessaria formazione che per i nuovi dipendenti ora facciamo nei nostri negozi sia per quanto riguarda la vendita che per la parte gestionale”.

Perché scegliere Primigi?
“Innanzitutto perché c’è un contatto diretto con la proprietà che, cosa molto importante, mantiene sempre fede a quello che promette in fase di trattative. Mantengono assolutamente la parola data, sono sempre puntuali, forniscono tutto e sono sempre presenti fin dall’inizio. Per esempio, per quanto riguarda la scelta della location, controllano preventivamente la redditività e potenzialità di una zona e verificano con attenzione la possibilità di successo del business per ridurre al minimo qualsiasi rischio: se non fosse conveniente consigliano di non aprire. Il prodotto poi è molto bello, il rapporto qualità/prezzo è ottimo e, dulcis in fundo, il fatturato è sempre alto”.

***

Vuoi aprire nel franchising bambino con Primigi Store? Compila il seguente form:

Nome e cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Città

Oggetto

Messaggio

Inserisci il codice:
captcha

Condividi

Informazioni sull'Autore

La redazione di AZ Franchising vi informerà su tutte le ultime tendenze e novità del mondo franchising. Per info e chiarimenti scrivete a info@azfranchising.it

Scrivi un commento